Hosting Condiviso vs Hosting Dedicato

Cosa si intende quando si parla di Hosting condiviso?

In questo articolo cercheremo di illustrare nella maniera più chiara possibile le due principali tipologie di hosting, evidenziando vantaggi e svantaggi.

Se la tua intenzione è quella di creare un sito web, la cosa fondamentale è conoscere le differenze tra gli hosting condivisi e dedicati.

 

Esistono anche altre soluzioni che sono in grado di ovviare a tali esigenze, ma di solito questi due sono i più richiesti.

Ciò è dato dalla loro capacità di adattamento a diversi progetti, sia per via delle loro varie utilities che per le loro caratteristiche speciali, che li rende ottimi per precisi compiti e diversi utenti, a volte anche totalmente opposti tra loro.

Di seguito troverai le informazioni che ti servono per comprendere cosa fa al caso tuo.

L’Hosting Dedicato

Si tratta della migliore opzione tra l’hosting condiviso e il VPS. 

Il Provider impiega server molto potenti e i dati di processore e RAM vengono ridistribuiti a diversi utenti a seconda del piano scelto. 

In questo modo si avrà per le mani un valido strumento che garantisce alte prestazioni, senza dover lavorare direttamente sul server e il tutto ad un prezzo più che onesto.
I siti che ne risulteranno, in definitiva, saranno su Server condivisi ma le loro risorse andranno dedicate ad un singolo utente, in modo tale da aumentare le prestazioni del sito di circa il 30%, al contrario di quanto farebbe un hosting condiviso.

 

 

I vantaggi dell’Hosting Dedicato

 

  • Risorse dedicate (CPU, RAM,processi, etc)
  • Il Provider gestisce completamente il Server
  • Invio mail orario limitato, ma sempre maggiore di un Hosting Condiviso
  • Gestione sito facile
  • Installazione semplice CMS
  • Certificato SSL
  • Gestione PHP e parametri
  • Antivirus, Cloudflare e Webmail
  • Backup automatizzato
 

Gli svantaggi dell’Hosting Dedicato

 

  • Prezzo più alto
  • Meno domini

L’Hosting Condiviso


Si tratta della tipologia di Hosting più diffusa tra gli internauti. 

Qui, più siti web coesistono nello stesso ambiente digitale, condividendone risorse e dati come lo spazio di archiviazione, la RAM, la CPU e via discorrendo.
E’ chiaro che, comunque, tale ambiente di condivisione crea un limite nella condivisione di dati e ciò può portare la macchina ad incepparsi spesso. 

Tale blackout di sistema è dato, perlopiù, dalla mole di traffico per tempo. 

Succede ad esempio che uno dei siti hostati sia parecchio frequentato e riceva tantissime visite contemporaneamente: ciò potrebbe sovraccaricare il server causando problemi anche agli altri siti. 

Altra cosa importante da menzionare è che gli hosting condivisi non danno la possibilità di modificare i parametri base, che sono gestiti dal Provider.
Questo tipo di soluzione viene spesso adottata da siti piccoli, con poche visite o poco budget a disposizione; il prezzo infatti arriva a pochi euro all’anno.

E’ una soluzione consigliatissima, ad esempio, per i neofiti, che intendono farsi strada nel modo del web. Non bisogna però farsi illudere dai prezzi bassi: a lungo andare il Server presenterà dei difetti di processo, sarà lento e frustrante.

 

Vantaggi Hosting Condiviso

 

  • Pagamento annuale
  • Tanti servizi e app
  • Economico
  • Possibilità di scegliere tra diversi pacchetti
  • Installazione facile e guidata, in modo tale da permettere anche a un neofita di installare il prodotto senza un professionista.
  • Sicuro ed efficiente grazie allo staff a disposizione
  • Backup Automatizzato
  • Riparazioni gratuite effettuate dal provider
  • Gestione individuale dei propri progetti
 

Svantaggi Hosting Condiviso

 

  • Risorse in continua condivisione con altri utenti
  • Spazio del server limitato al pacchetto acquistato. Se desideri più spazio dovrai effettuare un upgrade.
  • Qualora uno dei siti hostati generasse troppo traffico, causerebbe un picco ed un sovraccarico della rete, generando in automatico dei disservizi agli altri siti web.
  • Non è possibile gestire le impostazioni di base poichè controllate solo da provider.
 

Hosting Condiviso VS Hosting Dedicato


Prima di scegliere, dunque, quale hosting adottare, è necessario conoscere bene il progetto che si intende portare avanti. 

Un Hosting condiviso non sarebbe certamente consigliato se il sito web registrasse una graduale crescita del traffico, poiché costringerebbe l’utente a cambiare hosting piuttosto in fretta.
Anche la sicurezza è un fattore da tenere sotto controllo. I siti in Hosting Condiviso sono di certo più vulnerabili, presentano falle e disservizi che possono essere davvero sgradevoli, al contrario di un hosting dedicato. 

Tra l’altro, se un sito divenisse infetto, sarebbe un rischio anche per gli altri presenti sullo stesso Server. Stesso discorso vale per la personalizzazione del tuo sito. 

Sugli Hosting Condivisi la personalizzazione dei parametri è gestita dal provider, e ciò va bene ai neofiti o a chi non è estremamente competente, ma qualora l’utente desiderasse installare precisi strumenti o modificare le impostazioni, allora avrebbe qualche problema. 

Un Hosting Dedicato, invece, fornisce il pieno controllo dei sistemi di personalizzazione e di gestione dei dati.

Parlando invece di Target, l’Hosting Condiviso è pensato soprattutto per progetti low cost, con poche visite e/o seguito, che non necessitano precise modifiche a livello hardware.

 

ATTENZIONE! Non si tratta di servizi amatoriali: esistono diverse imprese che necessitano di un piano simile e, seppur in hosting condiviso, forniscono un servizio di alto livello. L’Hosting Dedicato invece è pensato per i progetti più ambiziosi, con visite che superano i 10.000 contatti giornalieri e con un budget cospicuo.

server per hosting

Le Conclusioni

Conoscere i servizi di Hosting è fondamentale, soprattutto in relazione alla tipologia di progetto che si intende portare online, per cui la scelta dell’Hosting è davvero un passo cruciale. 

Adesso conosci le differenze, i vantaggi e gli svantaggi di una e dell’altra piattaforma, per cui sarai senza dubbio in grado di fare una scelta oculata. 

Un ultimo consiglio: prima di procedere all’acquisto di un pacchetto per un servizio di Hosting, chiedi al provider di concederti un periodo di prova, in modo da testare il servizio in maniera precisa e senza fretta di spendere denaro.

Roberto Santiagi

Ciao, io sono Roberto Santiagi e sono il fondatore di Miglior-Hosting.it . 

Sono sempre stato un grande appassionato di informatica e sviluppo siti web da oltre 12 anni e, dopo aver provato una miriade di soluzioni di hosting durante la mia carriera, ho deciso di creare una risorsa aggiornata per poter condividere la mia esperienza nel settore.

Sono sempre attento alle ultime novità sul mercato e sono sempre felice di rispondere alle vostre domande, quindi non esitate a contattarmi. Vi auguro una buona lettura!