Cos’è un Hosting: Significato e Definizione Completa

In questo breve articolo ti spiegherò in modo semplice e chiaro che cos’è un hosting e come funziona.

 

Infatti, se imparerai come funziona uno spazio server, sarai in grado di occuparti più consapevolmente dei tuoi progetti, potrai più facilmente capire il motivo dei tuoi errori e di eventuali problemi e avrai la possibilità di confrontarti in maniera più semplice e diretta con il servizio di assistenza tecnica del tuo hosting provider.

 

Il fatto di non sapere cosa sia un hosting, ti penalizza subito, se hai intenzione di creare un tuo sito web. 

E, a questo proposito, ti farò scoprire immediatamente cos’e un hosting e quali sono i diversi tipi di hosting.

server per hosting

Definizione di hosting

Il servizio di hosting ti consente di rendere visibile sul web il tuo sito con tutte le sue pagine (nota che in questa guida ti parlerò sempre di hosting e di server riferiti al web).
Per farla breve: un hosting è lo spazio web che accoglie/ospita tutti i file che insieme formano il tuo sito.


Il servizio di hosting viene fornito dai web host, aziende che offrono i propri server: sia gli hardware cioè i computer sia i web server, cioè il sistema necessario per trattare le richieste che provengono dai web browser.


Site Ground è il web host più importante e ti offre un un dominio gratuito a tempo illimitato, se opti per uno delle sue offerte. Se clicchi sul link qui sopra scoprirai questa soluzione nel dettaglio.


Ecco spiegato in estrema sintesi il funzionamento di un web hosting: se vai sulla barra di Google e digiti un indirizzo URL, la pagina appare dopo qualche istante, ovviamente se esiste. 

Ma tu certamente sai che il web contiene miliardi di pagine e come è possibile allora che il tuo pc visualizzi proprio la pagina che stai cercando?
Te lo spiego brevemente: quando digiti un URL utilizzando il tuo browser (cioè per esempio Chrome, Safari, Google, Mozilla Firefox o altri), questo invia una richiesta al web server della pagina che stai cercando e il web server risponde con le informazioni relative alla pagina in questione, che il tuo browser successivamente prende in carico e visualizza.


Il dominio internet, invece, è semplicemente un nome associato a un indirizzo IP numerico. 

Per esempio il mio nome di dominio è: www.pierluigigiglio.com

Se voglio registrare il mio nome di dominio, devo utilizzare un Registrar, cioè un’azienda autorizzata dagli enti addetti a rivendere la distribuzione dei nomi di dominio. Troverai moltissime aziende di questo tipo sul web.


Puoi scegliere il nome di dominio che preferisci, l’unica condizione è che non sia già stato utilizzato da altri.


Ricorda però che è molto importante che tu scelga con cura il nome del tuo dominio, perché da esso dipenderà in larga misura il successo del tuo sito. Infatti, il nome di dominio è essenziale perchè i motori di ricerca possano attuare un’indicizzazione positiva.


Tuttavia, non è sufficiente che tu registri il nome di dominio. 

Al nome di dominio deve essere associato un piano hosting. Infatti, senza piano hosting non può esserci fisicamente lo spazio in cui puoi salvare i file del tuo sito.

A questo punto parliamo del server. Che cos’è?

Un web server (puoi chiamarlo anche host) è un computer (oppure anche una rete di computer tra loro collegati), che possiede un software che viene utilizzato per:


1) ospitare tutti i contenuti del tuo sito
2) visualizzare le pagine del tuo sito tutte le volte che un computer connesso a internet (chiamato client) le richiede.


Se il tuo sito è un sito web dinamico, cioè un sito dove le pagine si integrano tra loro con una base dati, in questo caso il server, in tempo reale, deve anche mettere in comunicazione la base dati con la pagina web e consegnare al client la risposta che desidera.

Funzionamento degli URL

Nel web sia i computer client (come il tuo browser) sia i computer server posseggono un indirizzo IP. 

Di conseguenza, come puoi facilmente immaginare, tutti i siti web sono associati a un indirizzo IP, che consente l’identificazione del server che lo ospita.
Un indirizzo IP si compone di diversi numeri raggruppati in quattro “sezioni” divise da un punto. 

Tuttavia, non ti puoi certamente ricordare di tutti gli indirizzi IP dei siti che visiti. 


Per facilitarti il compito, sappi che ogni pagina web possiede un URL (in inglese Uniform Resource Locator), semplice da memorizzare e da leggere.
Ogni URL contiene, quindi, il dominio del sito e il tracciato del file relativo alla pagina web che desideri visitare.

Non mi addentro in particolari tecnici troppo complicati a proposito degli URL, ti dico solamente che nel momento in cui scrivi nel tuo browser l’indirizzo URL di una pagina web, il tuo browser si mette in comunicazione con un DSN (Domain Server Name) allo scopo di conoscere l’indirizzo IP che si associa al dominio che desideri visualizzare.


Ti ho spiegato nella maniera più semplice e breve possibile come funziona un Web server. 

E cominci a capire concretamente cosa sia un hosting.
Ora vediamo i tipi di hosting a disposizione. 

Ci sono diverse tipologie di hosting, che variano in base alle differenti esigenze dei siti e al numero dei loro accessi.

un cavo di un server

Ti illustro ora i tre tipi di web hosting più utilizzati dagli utenti del web.

 

Hosting in condivisione


Se intendi aprire un tuo sito web, il tipo di hosting più comune è quello condiviso (Shared in inglese). 

Con questa soluzione il tuo sito potrà essere ospitato in uno spazio comune, che dividerai con altri siti web. 

E tutti avrete il medesimo indirizzo IP.
Questa è sicuramente la scelta più conveniente ed è perfetta se prevedi che il traffico del tuo sito non supererà i 100.000 accessi al mese.

Se vuoi avere informazioni più precise, ti consiglio l’offerta Start Up di Site Ground, molto adatta per le tue esigenze. 

Ti suggerisco di utilizzare all’inizio un hosting condiviso.

 

Hosting indirizzato


Questa è una scelta più costosa, ma anche più flessibile. 

Se decidi di acquistare un hosting indirizzato, avrai un server personale, che ospiterà il tuo sito e non dovrai dividerlo con nessun altro. 

Le prestazioni sono senz’altro migliori, però te ne devi occupare con costanza. 

Se hai le competenze puoi farlo tu, in alternativa puoi far gestire il tuo sito dall’assistenza tecnica del tuo hosting provider.
Per esempio, SiteGround offre server indirizzati con prestazioni eccellenti (partendo da 16 GB di RAM, con processore Intel Xeon E3-1230 e disco SSD). 

Inoltre, il servizio comprende un controllo costate 24/24 e pronto intervento per qualunque evenienza.

 

Server Virtuale Privato


Il lavoro del server virtuale privato consiste nell’utilizzo di propria copia del sistema operativo in un ambiente virtuale. 

La flessibilità e il controllo sono identici a quelli offerti da un server indirizzato, anche se i file possono essere situati fisicamente in un server in condivisione con altri.


Se decidi di acquistare una offerta di hosting in condivisione e intendi ospitare un sito di Word Press, quasi sicuramente il sistema operativo utilizzato dal server sarà Linux, completamente diverso dal sistema operativo del tuo pc. 

Linux ha anche un pannello di controllo, che si chiama CPanel ed è conosciutissimo. 

Utilizzandolo avrai la possibilità di “comunicare” con il tuo spazio server, caricare file, modificare il database e molto altro. 

Ti accorgerai subito che CPanel sarà un notevole aiuto e ti consentirà di gestire più facilmente il tuo spazio hosting. 

Accertati, quindi, che il tuo web host lo fornisca.

 

Le prestazioni di un Web Host

Ti dicevo prima che un Web Host è in pratica l’impresa che fornisce i servizi di web hosting. 

Ti elenco di seguito i servizi che un Web Host di solito fornisce:

– Registra i domini
– Fornisce web hosting, cioè il servizio che ti ho descritto in queste pagine
– fornisce altri servizi come IP dedicati, certificati SSL e altri
– Si occupa della manutenzione


E’ molto più semplice se registri il tuo dominio e sottoscrivi uno spazio hosting con il medesimo provider. 

Tuttavia, se preferisci puoi anche abbonarti ai due servizi con due provider differenti e operare sui due DNS del dominio, in modo che il dominio si focalizzi sul tuo spazio server.
Ti dico subito che ci sono centinaia di web host con prezzi, servizi e caratteristiche diverse; ci sono perfino web host gratuiti, che però non ti consiglio semplicemente perchè ti faranno perdere tanto tempo (nella maggior parte dei casi) e le funzionalità sono molto limitate (infatti proveranno a vendervi il pacchetto a pagamento appena possono!).

Alla fine di queste pagine, spero di aver chiarito tutti i tuoi dubbi e risposto a tutte le tue domande su questo argomento, che molto spesso confonde te come molti altri e porta a compiere scelte sbagliate.

 

Se sei alla ricerca della tipologia di hosting più adatta alle tue necessità, oppure se devi scegliere un nome di dominio davvero efficace per il tuo sito, ti suggerisco di non fare da te, ma di rivolgerti a consulenti esperti, che possono farti risparmiare molto denaro e molto tempo.

Il servizio di hosting che io personalmente ti consiglio è Bluehost per molte ragioni.

 

Il costo è bassissimo, inoltre questo servizio è estremamente semplice da utilizzare, è molto sicuro e il supporto tecnico è eccellente (ma ti garantisco che lo utilizzerai poco…). 

In breve: Bluehost fornisce un servizio completo ad un prezzo eccezionale.

Se vuoi ricevere informazioni più dettagliate su Bluehost e scoprire il prezzo più basso, clicca semplicemente sul seguente link:

Roberto Santiagi

Ciao, io sono Roberto Santiagi e sono il fondatore di Miglior-Hosting.it . 

Sono sempre stato un grande appassionato di informatica e sviluppo siti web da oltre 12 anni e, dopo aver provato una miriade di soluzioni di hosting durante la mia carriera, ho deciso di creare una risorsa aggiornata per poter condividere la mia esperienza nel settore.

Sono sempre attento alle ultime novità sul mercato e sono sempre felice di rispondere alle vostre domande, quindi non esitate a contattarmi. Vi auguro una buona lettura!